Urano, il gigante di ghiaccio

Urano è un pianeta che porta il nome del padre di Crono, ovvero Saturno, ed era dunque nonno paterno di Zeus, cioè Giove. Urano è stato il primo pianeta scoperto attraverso un telescopio.

Dal punto di vista della numerologia esoterica questo pianeta è legato al numero 12, il numero perfetto, quello della chiusura del ciclo. 12 erano infatti gli apostoli, 12 sono i mesi di un anno, 12 sono i segni zodiacali, 12 i cavalieri della Tavola Rotonda…

Vediamo di capirne di più qui di seguito.

 

Il pianeta Urano

Urano e Nettuno hanno una composizione simile e differente rispetto a Giove e Saturno, per questa ragione gli astronomi li chiamano i “giganti ghiacciati”, vista la grande presenza di ghiacci come l’acqua, l’ammoniaca, il metano e altri idrocarburi.

La sua atmosfera raggiunge i 224 °C, il che gli assicura il primato di pianeta più freddo del sistema solare.

Nemmeno a farlo appositamente questo pianeta venne scoperto da William Herschel nel 1781, pochissimi anni prima della Rivoluzione Francese che scosse il mondo intero: Urano, in astrologia è considerato proprio il pianeta della rivoluzione.

 

Urano nella mitologia

La mitologia greca colloca Urano al principio, come divinità primordiale, personificazione del Cielo. Secondo la tradizione riportata da Esiodo, Urano si unì con Gea, ovvero la Terra, e la fecondò attraverso gocce di pioggia: da questa unione nacquero i Titani, i Ciclopi e gli Ecatonchiri.

Il più grande terrore di Urano era quello di venire spodestato da uno dei suoi figli, che si dimostravano potenti. Per evitare questa evenienza egli gettava i figli appena nati nel Tartaro, ovvero nelle profondità della Terra, ovvero nelle viscere di Gea stessa.

Quest’ultima iniziò a disprezzare il marito per tanta crudeltà e forgiò una falce adamantina che diede all’ultimo dei dodici Titani: Crono. In un momento in cui Urano stava per unirsi in amore con Gea, entrò il figliò Crono e attraverso la falce lo evirò.

I genitali vennero gettati nel mare e da essi nacque una spuma che generò Afrodite, le gocce di sangue cadute sulla terra invece diedero vita alle Erinni, ai Giganti e alle Ninfe Melie.

 

Urano nello Zodiaco

Questo pianeta impiega ben 84 anni per compiere l’intero giro dello Zodiaco ed ha un meccanismo molto preciso e affascinante: esso infatti copre il ciclo evolutivo dell’essere umano seguendo gli aspetti di Saturno su sé stesso che avvengono ogni sette anni.

Si ha dunque un passaggio sui 12 Archetipi che porta all’operazione: 12×7 = 84.

 

Urano nel Tema Natale

Quando si ha Urano nel Tema Natale lo si deve interpretare come l’energia del presente che libera dal passato, che prende le distanze dalle vecchie concezioni, l’atto di volontà che scompiglia le carte in tavola, la scelta improvvisa, il rapido cambiamento, il taglio netto anche violento.

 

Cosa rappresenta Urano in Astrologia?

Urano simboleggia l’intuizione, testimonia i lampi di genio, le improvvise ispirazioni, l’apertura a tutto ciò che fuoriesce dalla normalità, a ciò che è sconosciuto e un poco misterioso.

A questo pianeta si legano le abilità manuali, le capacità tecniche, quelle organizzative e di scelta. Potremmo paragonare Urano a Venere in questo senso: Venere regola le arti e l’espressione dell’armonia e della bellezza, così come Urano regola il senso pratico, meccanico e utilitaristico.

Inoltre rappresenta la soluzione immediata, l’intuizione folgorante, il lampo di genio proprio come Marte rappresenta la prontezza di riflessi, a livello muscolare.

La posizione di Urano e i vari aspetti con gli altri pianeti ci dice molte su come il nativo raggiungerà i propri obiettivi, attraverso quali strumenti e capacità arriverà alla meta.

È da considerare anche l’ipotesi in cui si utilizzino gli strumenti in senso autodistruttivo o comunque autolesionistico, quando i transiti legati ad Urano siano considerati difficili.

 

Urano e la numerologia esoterica

Il pianeta Urano visto alla luce dell’interpretazione esoterica a tutto tondo, considerando dunque l’astrologia, la mitologia e la numerologia esoterica, deve essere valutato come il pianeta della rivoluzione, della ribellione, dell’anticonformismo, dell’originalità, della stravaganza.

È il simbolo stesso del cambiamento improvviso e imprevisto, ma anche del famoso sesto senso e di tutto ciò che si può considerare mistico e trascendentale.

Urano è dunque molto importante poiché porta con sé un nuovo modo di guardare alle cose, una nuova consapevolezza, una coscienza che si espande.

Non stiamo parlando quindi di un pianeta amico dello status quo, ma piuttosto di tutto ciò che è originale, all’avanguardia, ed anche a tutte le nuove invenzioni, alle tecnologie e agli eventi futuri.

Urano è un pianeta di rottura con la tradizione che vuole creare qualcosa di nuovo e le sue parole chiave sono tutte incentrate su questo aspetto rivoluzionario, voglioso di creare uno stato nuovo e libero.

Non vi è alcuna superficialità in Urano: è un pianeta che spinge a comportamenti bizzarri, fuori dagli schemi, e ad azioni utopiche, ma in esso c’è sempre una grande profondità d’intenti guidata da una forte creatività e da un concetto di libertà ben radicato e nobile.

 

Vedi anche il significato degli altri Pianeti in Astrologia

Tags: Astrologia, I Pianeti